Investire sulla “Buona Scuola” per modernizzare l’istruzione

Pubblichiamo l’interessante intervista di Vittorio Nuti alla presidente della Commissione Cultura della Camera, Flavia Piccoli Nardelli, pubblicata da Il Sole 24 Ore, che risponde ad una delle preoccupazioni dei lettori del Sole24Ore segnalate con #iotivotose: investire nella scuola per non lasciarla indietro rispetto agli altri Paesi europei.

PD, una nuova legge per il libro

Articolo pubblicato su Democratica.it il 23 gennaio 2018

Tante sono le ragioni per chiedere con forza una nuova legge in favore del libro, ma molto invece va anche riconosciuto a quanto è stato fatto in questi anni

Indici di lettura bassissimi, librerie che chiudono, biblioteche in difficoltà comprese quelle scolastiche, Saloni del libro in contrasto fra loro, l’immagine è quella di un mondo, quella della filiera del libro, in forte sofferenza. Ne ha parlato con molta competenza Nicola Lagioia su la Repubblica, lo ha confermato Giovanni Solimine sul medesimo quotidiano. È proprio così?

Ce ne siamo occupati in Commissione Cultura della Camera durante tutto il corso della legislatura, prima con una proposta di legge condivisa da più forze politiche e di cui il PD è stata l’anima. Poi, più recentemente, con un’indagine conoscitiva sulle buone prassi della diffusione culturale.

Ghizzoni: non si lasci alla tecnica la politica universitaria

Riceviamo e pubblichiamo un interessante articolo di Manuela Ghizzoni, parlamentare del PD in Commissione Cultura alla Camera, su non si lasci alla tecnica la politica universitaria“, uscito il 6 settembre su “Scuola 24” – Il Sole 24 Ore.

Manuela Ghizzoni «In Italia ci sono pochi laureati. Siamo al penultimo posto in Europa. In particolare, è laureato il 24,8% dei giovani tra i 25 e i 34 anni, il 10,2% in meno rispetto alla media europea. In termini assoluti, rispetto all’Europa, mancano all’appello ben 700.000 giovani laureati italiani.