Celebrazioni di Leonardo, Raffaello e Dante

Sono intervenuta alla Camera per illustrare la proposta di legge “disposizioni per la celebrazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci e Raffaello Sanzio e dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri”, che cadono rispettivamente nel 2019, nel 2020 e nel 2021.

Il provvedimento stanzia 3 milioni e 450 mila euro complessivi, per gli anni dal 2018 al 2021, e istituisce tre Comitati nazionali che lavoreranno in stretto coordinamento tra loro per la realizzazione di un programma scientifico, espositivo e celebrativo che arricchisca l’offerta culturale in termini di formazione, ricerca, divulgazione delle opere degli artisti, valorizzazione turistica dei luoghi in cui essi hanno vissuto e operato.

G7, la mia replica al question time alla Camera

Pubblico la mia replica alla risposta del Ministro dei Beni delle Attività Culturali e del turismo, Dario Franceschini, al question time del Gruppo del Partito Democratico della Commissione Cultura della Camera, in cui si chiede quali siano gli obiettivi e le proposte che il governo intenda avanzare nell’imminente G7 dei Ministri della Cultura di Firenze, sul tema “Cultura come strumento di dialogo fra i popoli”.

Università in declino, un’indagine sugli atenei da nord a sud

Pubblichiamo, per gentile concessione di radio Radicale, l’intervento dell’on. Flavia Piccoli Nardelli alla presentazione del Rapporto della Fondazione RES “Un’indagine sugli atenei da Nord a Sud” a cura di Gianfranco Viesti, edito da Donzelli. All’incontro, insieme all’Autore , hanno partecipato l’on. Giancarlo Giorgetti, presidente della Commissione parlamentare per l’attuazione del federalismo fiscale, e l’on. Pino Pisicchio, presidente del Gruppo Misto, che ha presieduto i lavori.

Un ponte tra Cina e Veneto

Pubblichiamo il servizio realizzato da Ivan Zogia sulla presentazione della mostra a cui ha partecipato l’onorevole Flavia Piccoli Nardelli “Le Meraviglie dello Stato di Chu”, che si svolgerà su tre differenti sedi quali Museo Nazionale Atestino di Este (Padova), del Museo Archeologico Nazionale di Adria (Rovigo) e di quello di Arte Orientale di Venezia fino al 25 settembre.