La Commissione Cultura approva all’unanimità la risoluzione a sostegno dell’editoria

(ANSA) – ROMA, 27 MAG – «È davvero significativo quanto avvenuto oggi in commissione Cultura della Camera. Abbiamo infatti approvato all’unanimità una risoluzione che impegna il governo a un significativo sostegno all’editoria e a tutti gli operatori del settore che, oltre a concorrere all’efficacia delle misure di contenimento del contagio da Covid19, hanno concretamente garantito l’esercizio dei diritti di libertà democratica assicurando ai cittadini un servizio informativo professionale. Siamo certi che proprio il voto all’unanimità darà molta forza al Sottosegretario nell’affrontare tematiche delicate e fino ad ora spesso conflittuali», dichiara Flavia Piccoli Nardelli, capogruppo Pd in Commissione Cultura.

Solidarietà alla Ministra Azzolina

(DIRE) Roma, 27 mag. – “La nostra totale solidarieta’ e vicinanza alla Ministra Azzolina per le minacce ricevute. Condanniamo con fermezza offese e insulti sessisti dei quali la ministra e’ stata vittima. Nessuno spazio nella nostra democrazia per queste forme di violenza. E’ una battaglia di civilta’ nella quale siamo in prima linea”, lo dichiara Flavia Piccoli Nardelli, capogruppo Pd in Commissione Cultura alla Camera.

È necessario riaprire le scuole a settembre in sicurezza

Flavia Piccoli Nardelli è stata intervistata dall’Agenzia Giornalistica 9Colonne sull’accordo raggiunto nella maggioranza di Governo che posticipa il concorso sulla scuola a settembre.

(9Colonne) Roma, 26 mag – «Abbiamo un problema molto grave nel nostro Paese, quello di riaprire le scuole in sicurezza a settembre», cosi la deputata del Partito Democratico Flavia Piccoli Nardelli, intervistata da 9Colonne, commenta l’accordo raggiunto nella maggioranza di Governo che posticipa il concorso sulla scuola a settembre. «La questione è particolarmente grave – spiega – perché sono 8 milioni i ragazzi che sono stati privati del diritto all’istruzione dall’inizio dell’epidemia».

Scuola: Piccoli Nardelli e Iori,condividiamo accordo su concorso

(AGI) – Roma, 26 mag. – «Condividiamo l’intesa per l’accordo raggiunto dal Partito Democratico a proposito del concorso straordinario che portera’ all’assunzione di 32mila insegnanti su una platea di circa 78mila. Se ne valuteranno merito, esperienza e professionalità al termine di un percorso che metterà in sicurezza la riapertura delle scuole a settembre così come condiviso dalla segreteria del Partito Democratico», lo dichiarano Flavia Piccoli Nardelli e Vanna Iori, capigruppo del Partito Democratico in Commissione Cultura rispettivamente alla Camera e al Senato.

La Camera approva la risoluzione unitaria su università e ricerca

Alla presenza del Ministro Gaetano Manfredi, la Commissione Cultura della Camera ha approvato la risoluzione unitaria sull’università e la ricerca che impegna il Governo ad adottare tutte le iniziative utili a incrementare gli investimenti nell’università, nella ricerca e nell’istruzione e formazione professionale superiore, in particolare quelle che consentono di non lasciare indietro nessuno studente e nessuna studentessa.

«La Commissione Cultura della Camera si è distinta ancora una volta per responsabilità e spirito di condivisione. La pandemia ha messo in evidenza problemi preesistenti, che vanno affrontati con una prospettiva diversa. La risoluzione approvata all’unanimità è il risultato di un confronto costruttivo con i docenti, i ricercatori e gli studenti delle università italiane portato avanti con successo da tutti i deputati della Commissione» ha dichiarato Flavia Piccoli Nardelli, capogruppo del Partito Democratico in Commissione Cultura.

5 miliardi di euro per il turismo e la cultura

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nel decreto legge Rilancio importanti misure per il sostegno ai settori della cultura e del turismo, gravemente colpiti sin dagli inizi dell’emergenza coronavirus a causa della significativa contrazione degli arrivi internazionali a cui si sono poi aggiunte le chiusure dovute alle misure di contenimento del contagio: 5 miliardi di euro per la cultura e il turismo

L’attenta fase di ascolto delle rappresentanze delle diverse categorie della filiera turistica e di quella culturale, che insieme producono il 15% del PIL nazionale, ha portato alla elaborazione di questi provvedimenti che tengono in gran parte conto delle esigenze manifestate.

Fondo emergenza covid 2020 spettacolo

Come anticipato dal Ministro Franceschini a fine aprile, il MiBACT ha pubblicato la procedura per accedere ai 20 milioni di euro a sostegno delle realtà delle arti performative che non hanno ricevuto contributi provenienti dal FUS nel 2019, decreto ministeriale 23 aprile 2020. Tali risorse provengono dai fondi istituiti con il decreto “Cura Italia”, varato dal Governo lo scorso 17 marzo, che destinano 130 milioni di euro alle emergenze dello spettacolo e del cinema.

Questo stanziamento fornisce una prima risposta alle esigenze di tante piccole realtà che operano nei settori del teatro, della musica, della danza, del circo prive del sostegno statale e pertanto sottoposte a maggiori incertezze in questo momento di emergenza.