Bellezza@governo.it: 150 milioni di euro per il patrimonio dimenticato

È una nuova iniziativa del governo a sostegno del patrimonio culturale.
150 milioni di euro che verranno spesi per interventi di recupero, restauro, valorizzazione e ricreazione di un luogo o di un bene pubblico o per finanziare progetti culturali.
Chiunque inviando una proposta alla mail bellezza@governo.it può segnalare un bene o presentare un progetto.

Colosseo: una buona legge

«Questa mattina il Colosseo, i siti e i musei della Soprintendenza archeologica di Roma sono stati normalmente aperti al pubblico e i lavoratori hanno potuto normalmente svolgere una loro assemblea. Il diritto di turisti e cittadini di vedere il patrimonio culturale del Paese e il diritto dei lavoratori a riunirsi in assemblea, sono stati rispettati senza confliggere». Lo ha detto la presidente della Commissione Cultura della Camera Flavia Piccoli Nardelli.

Colosseo chiuso: lavoratori pensino al bene del Paese

(ANSA) – ROMA, 18 SET – «Che i beni culturali e i Musei possano essere considerati servizi essenziali, e’ un dato di fatto ed e’ giusta e condivisibile la proposta del Ministro Franceschini di presentare in Consiglio dei Ministri un provvedimento per modificare l’attuale legislazione», dichiara la presidente della Commissione Cultura della Camera Flavia PiccoliNardelli.

Per la valorizzazione del patrimonio storico e architettonico

Serra de’ Conti, politici ed esperti a convegno sui beni culturali con proposte per il recupero e la fruizione

La Presidente della Commissione Cultura della Camera, on. Flavia Piccoli Nardelli, concluderà i lavori del Convegno «Beni culturali: proposte per il recupero e la valorizzazione» che si svolgerà a Serra de’ Conti (Ancona), sabato 19 settembre, dalle 9:30 alle 13:00.

Cultura come valore identitario

Pubblichiamo di seguito l’intervista di Annalia Incoronato a Flavia Piccoli Nardelli che ha anticipato i temi oggetto del dibattito, al quale ha preso parte,  “La cultura come motore di sviluppo del Sud”, insieme al Rettore dell’Universita della Calabria, prof. Gino Mirocle Crisci, a Diamante in provincia di Cosenza: