18app, al via il 1 aprile per i nati nel 2002

Dalla prima edizione 1,6 milioni di ragazzi registrati che hanno speso più di 730 milioni di euro in cultura

Al via la prossima settimana la quinta edizione di 18app, il Bonus Cultura da 500 euro per chi ha compiuto diciotto anni nel 2020 da spendere in libri, musica, cinema, teatro, danza, musei, monumenti e parchi archeologici, eventi culturali, corsi di musica, teatro o lingua straniera, prodotti dell’editoria audiovisiva e, da quest’anno, anche in abbonamenti ai quotidiani anche in formato digitale. Da giovedì 1° aprile 2021, alle ore 12.00, sarà possibile registrarsi sul sito www.18app.italia.it per poter richiedere il bonus previsto per tutti i nati nel 2002.

ALI: #BuonCompleannoLeggeLibro

«Sono fiera di come le librerie in questo anno di legge, nonostante il dramma della pandemia, siano riuscite a mantenere un campo aperto per la cultura in Italia», dichiara Flavia Piccoli Nardelli in una videointervista rilasciata all’ALI-Associazione Librai Italiani per festeggiare il #BuonCompleannoLeggeLibro, la Legge per la promozione del libro e della lettura entrata in vigore lo scorso 25 marzo 2020.

Un anno di legge per la promozione della lettura

Flavia Piccoli Nardelli dopo esattamente un anno dall’entrata in vigore della Legge per la promozione del libro e della lettura, lo scorso 25 marzo 2020, ha rilasciato all’ADEI-Associazione degli Editori Indipendenti una breve dichiarazione di piena soddisfazione sull’operato della legge, un testo «condiviso che ha dato risultati positivi, pur nelle difficoltà della pandemia, riconoscendo il ruolo fondamentale che i libri hanno svolto e svolgono»

Un anno di Legge per il Libro e la Lettura

Settantacinque milioni in più per la filiera editoriale grazie alla Legge entrata in vigore un anno fa

Roma – Il 25 marzo 2021 è un anniversario assai importante per il mondo del libro. Il 5 febbraio 2020 il Senato approvò, pressoché all’unanimità, la nuova Legge per la Promozione del Libro e della lettura, prima firmataria Flavia Piccoli Nardelli, assieme ai rappresentanti di tutti i partiti politici. E il 25 marzo 2020 quella Legge è entrata in vigore, quasi contemporaneamente alla tragedia della pandemia.

Un anno dalla legge per la promozione lettura

Libri, Piccoli Nardelli (PD): un anno legge promozione lettura, risultati positivi

(9Colonne) Roma, 25 mar – «La legge per la promozione della lettura compie oggi un anno, approvata esattamente il 25 marzo del 2020. È stato un anno difficile, un anno di pandemia, un anno terribile, difficilissimo. Quando la presentammo per la prima volta, a mia prima firma, era una proposta dell’opposizione ma in breve tempo divenne una legge sostenuta da tutto il Parlamento ed ebbe come relatrice un’altra donna, Alessandra Carbonaro. Riuscimmo a superare i primi dubbi anche grazie al sostegno di una realtà trasversale fatta da bibliotecari, librai ed editori grandi e piccoli», dichiara Flavia Piccoli Nardelli, capogruppo Pd in commissione Cultura della Camera.

Editoria: appello per tutela settore e salvaguardia posti lavoro

(AGI) – Roma, 12 mar. – «Questa iniziativa ha un particolare significato perché è firmata da tutti i gruppi presenti nella Commissione Cultura della Camera», spiega Flavia Piccoli Nardelli a proposito dell’appello bipartisan al sottosegretario all’Editoria, Giuseppe Moles, «per la salvaguardia del settore».

«La richiesta – prosegue la deputata Pd – riprende una risoluzione approvata dalla Commissione lo scorso anno, in pieno lockdown, che punta a tutelare le migliaia di posti di lavoro a rischio nel settore dell’editoria e mettendo in sicurezza il diritto dei cittadini di essere correttamente informati».

Dal Governo ci aspettiamo molto su cultura e scuola

(9Colonne) Roma, 19 feb – «Noi ci aspettiamo molto, Draghi ha fatto un bellissimo intervento in Senato che poi ha ripreso ieri dedicando a cultura, scuola, formazione molta parte del suo programma», così a 9colonne la deputata del Pd Flavia Piccoli Nardelli, della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera, all’indomani della fiducia ricevuta dal governo Draghi a Montecitorio.

2020: il miracolo dei libri?

Flavia Piccoli Nardelli è intervenuta alla videoconferenza “2020: IL MIRACOLO DEI LIBRI – L’impatto della pandemia sui comportamenti di lettura e sul mercato librario“, un incontro online organizzato dal “Forum per il libro” per discutere insieme sull’anno appena trascorso.

A fine aprile 2020, al momento della riapertura delle librerie, la previsione per fine anno era di un -20% nelle vendite dei libri. Cos’è successo se il 2020 chiude alla pari con l’anno precedente? Alcuni dicono che i libri hanno venduto perché la gente con il lockdown ha avuto più tempo libero…ma non è così: basti pensare al fatto che a marzo e aprile gli italiani hanno letto meno e frequentato di più TV e Internet.