Spettacolo dal vivo, Franceschini: 50 milioni di euro in più per il FUS e nuovi criteri per l’attribuzione delle risorse nel 2021

Ampliato a nuovi generi e settori, dal jazz ai live club, dalla musica contemporanea a quella d’autore

«50 milioni di euro in più per il Fondo unico dello spettacolo e nuovi criteri di attribuzione delle risorse per ampliare il numero dei beneficiari, estendere i contributi a settori finora mai raggiunti e proseguire e rafforzare le azioni di tutela e protezione dei lavoratori» così il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, annuncia la firma del decreto che determina nuovi criteri e modalità per l’erogazione, l’anticipazione e la liquidazione dei contributi allo spettacolo dal vivo.

11 miliardi di euro per Cultura e Turismo

In questo anno di #COVID19 sono stati stanziati 11 miliardi di euro per il #turismo e la #cultura. Un importante intervento di sostegno per le imprese, le istituzioni ed i lavoratori colpiti dalla crisi che ha cercato di non lasciare solo nessuno.

A questo si sono sommate le misure di carattere generale: dalla cassa integrazione ordinaria speciale ai fondi integrativi salariali, dai contributi a fondo perduto corrisposti dall’Agenzia delle entrate in base ai codici Ateco settoriali, ai Tax credit speciali per le imprese COVID, fino alle misure del dl liquidità a supporto e garanzia delle imprese.

Manovra: ok a misure su scuola e precari ricerca

(9Colonne) Roma, 22 dic – In aula alla Camera «si sta discutendo la legge di Bilancio, che ha avuto un iter importante in Commissione Bilancio, alla quale hanno partecipato i nostri rappresentanti della Commissione Cultura». Così, intervistata da 9Colonne, la deputata del Partito Democratico Flavia Piccoli Nardelli.

Manovra: “soddisfatti su edilizia scolastica”

Roma, 21 dic. (Adnkronos) – «Esprimo soddisfazione a nome del Partito Democratico per l’approvazione di un nostro emendamento alla Legge di Bilancio che prevede importanti interventi sul tema dell’edilizia scolastica grazie alla proroga, dal 31 dicembre 2020 al 31 dicembre 2021, per i sindaci e i presidenti delle province e delle città metropolitane di operare con i poteri dei commissari straordinari, introducendo specifiche deroghe al Codice dei contratti pubblici», dichiara in una nota la deputata dem Flavia Piccola Nardelli, capogruppo Pd in commissione Cultura a Montecitorio.

Manovra: «aumentato contributo alunni disabili per le scuole paritarie»

Roma, 21 dic. (Adnkronos) – «Uno dei risultati positivi del lavoro emendativo alla Legge di Bilancio, fatto dal Parlamento con l’apporto della commissione Cultura, è sicuramente l’incremento del sostegno economico che viene assicurato alle scuole paritarie di ogni ordine e grado per garantire l’aiuto necessario agli alunni disabili. Una battaglia di civiltà, su un tema di grande delicatezza e importanza per tutti noi. Il Partito Democratico ha sostenuto, fin dall’inizio, l’emendamento a prima firma Rosa Maria Di Giorgi. La proposta poi condivisa da altre forze di maggioranza e opposizione stanzia 70 milioni di euro, per un totale di 94,3 milioni complessivi. Un altro passo in avanti verso la parità di trattamento con gli studenti delle scuole pubbliche», ha dichiarato la deputata dem Flavia Piccoli Nardelli, capogruppo Pd in commissione Cultura a Montecitorio.

Università, PD: bene sentenza CDS per giovani specializzandi medicina

(9Colonne) Roma, 21 dic – «Per migliaia di giovani specializzandi in medicina oggi è una giornata importante. La sentenza del Consiglio di Stato sgombra definitivamente il campo dalle molte e legittime preoccupazioni di tanti professionisti medici che attendevano con trepidazione questa risposta, che scongiura ogni ipotesi di illegittimità. È stato davvero un anno molto complicato per tutti coloro che desideravano specializzare la loro carriere formative di cui il servizio sanitario nazionale ha un estremo bisogno. Ora attendiamo con sollecitudine l’assegnazione delle sedi, garantendo così certezza sul futuro formativo e professionale agli oltre 14 mila medici», afferma Elena Carnevali e Flavia Piccoli Nardelli, rispettivamente capigruppo del Partito Democratico nelle Commissioni Affari sociali e Cultura della Camera.

 

L’Intergruppo Parlamentare Infanzia e Adolescenza incontra il Premier Conte: «inseriamo nel PNRR un capitolo dedicato»

Roma, 18 dic. (Adnkronos) – «Ringraziamo il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, perché in una fase così delicata ha voluto incontrarci dimostrando attenzione, centralità e sensibilità al tema dell’infanzia», hanno detto i deputati dell’Intergruppo Parlamentare Infanzia e Adolescenza, trasversale alla maggioranza, a margine dell’incontro di oggi pomeriggio con il premier Conte. Scopo dell’incontro era la presentazione delle proposte elaborate per la fascia di età 0/6.

All’incontro a Palazzo Chigi ha partecipato anche la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, con la quale l’Intergruppo ha avuto un dialogo costante, e che ha sottolineato anche il prossimo impegno italiano per aderire alla Child Guarantee, il programma pilota dell’Unione Europea che prevede l’utilizzo di approcci innovativi per rendere i bambini una delle priorità nei bilanci nazionali e nei processi di pianificazione, per contrastare la povertà infantile e l’esclusione sociale.

Ristori bis, ter e quater: le misure per scuola, università, cultura, spettacolo, sport e informazione

Di fronte alla seconda ondata dell’epidemia da Covid-19 sono stati adottati importanti provvedimenti per assicurare un tempestivo sostegno economico a favore delle categorie più colpite dalle inevitabili restrizioni.

I quattro decreti “Ristori” varati nelle ultime settimane (il decreto “Ristori” 137 del 28 ottobre e “Ristori-bis” 149 del 9 novembre,  hanno introdotto misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, i decreti “Ristori-ter” 154 del 23 novembre e “Ristori-quater” n.157 del 30 novembre che hanno dettato misure finanziarie urgenti legate all’emergenza epidemiologica) sono confluiti in un unico provvedimento con una portata complessiva di oltre 18 miliardi di euro e interventi di sostegno concreto per  scuola, università, cultura, spettacolo, sport e informazione.

Flavia Piccoli Nardelli è intervenuta in Commissione Cultura alla Camera per illustrare gli interventi di competenza della Commissione contenuti nel provvedimento formulando una proposta di parere “favorevole”, con due osservazioni, che è stata approvata dalla Commissione.