La cultura rilancia Genova, ma nessuno può più fare da solo

Ripubblico un mio breve intervento, che ho fatto venerdì 9 settembre a Genova, riportato da La Repubblica -cronaca di Genova e da Repubblica Facebook live

“Musei e biblioteche non possono più andare avanti in autonomia. Serve un progetto comune, una rete per rilanciare la città, dai teatri ai palazzi”. Innovazione e cultura per il futuro di Genova. Flavia Piccoli Nardelli, presidente Commissione Cultura alla Camera, nella sua giornata genovese non tralascia nulla. In mattinata la visita all’Istituto Italiano di Tecnologia e a un’azienda tecnologica del ponente , nel pomeriggio tappa alla biblioteca universitaria e a Palazzo Reale. “E’ proprio questa la forza di Genova – spiega in diretta a Repubblica Fb live – Da una parte l’innovazione più avanzata, anche su progetti virtuali applicati ai beni culturali, dall’altra il recupero museale e la riscoperta di palazzi e tesori rappresentano un volano turistico da sfruttare al meglio. Due realtà che devono imparare a comunicare tra loro”.

Le mie ultime interviste radiofoniche sulla lettura e su art bonus

Qui si è possibile ascoltare la mia intervista a Radio24 con la giornalista Elisabetta Fiorito:

http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/questa-estate/trasmissione-agosto-2016-100208-gSLAEr43zB

e qui di seguito il link all’intervista a Radio Radicale con il giornalista Lanfranco Palazzolo:

http://www.radioradicale.it/scheda/479919/intervista-a-flavia-piccoli-nardelli-su-art-bonus

È tornato il tempo della lettura

Raccontando di due interessantissime mostre dedicate al libro ed alla lettura, Manuzio a Venezia e “I Libri che hanno fatto l’Europa. Manoscritti latini e romanzi da Carlo Magno all’invenzione della stampa” ai Lincei di Roma, Flavia Piccoli Nardelli pubblica su L’UNITÀ un intervento sulle politiche per la promozione della lettura: l’Italia che legge di più anche grazie all’Art Bonus e alle nuove attività nelle biblioteche.

L’Italia generativa. Logiche e pratiche del Paese che genera valore

Pubblichiamo l’intervento di Flavia Piccoli Nardelli tenuto lo scorso 21 giugno dal titolo “Cittadinanza contributiva e politiche generative” al convegno “L’Italia generativa. Logiche e pratiche del Paese che genera valore” e che si  è svolto all’Istituto Luigi Sturzo di Roma.

“Devo rivendicare per l’istituto Sturzo la capacità di cogliere negli anni passati alcuni dei grandi temi su cui oggi siamo arrivati a misurarci costretti dalle cose: dai primi lavori sul Niger a proposito di migrazioni, partendo dall’ipotesi di disciplinare i flussi là dove nascono o là dove vengono incanalati, fino al progetto sulla generatività. 

Dottorato di ricerca: storia e prospettive

Pubblichiamo l’intervento che Flavia Piccoli Nardelli ha tenuto lo scorso 27 maggio a Pavia alla tavola rotonda “Oltre l’Accademia. Dottorato in storia e opportunità professionali” organizzato dal Sissco:

Vi sono grata dell’invito a partecipare a questa tavola rotonda, particolarmente interessante per chi, da un lato, è stata sempre vicina, per formazione e per impegno lavorativo, agli studi storici; da un altro lato, si trova ad avere temporaneamente la responsabilità non solo dell’azione legislativa come parlamentare ma anche di una visione complessiva e strategica del mondo della formazione e della ricerca come Presidente della Commissione parlamentare di merito.

Perché difendere le periferie

Pubblichiamo per gentile concessione dell’autore, l’architetto e senatore a vita Renzo Piano e del quotidiano Il Sole 24 Ore, l’articolo uscito domenica 29 maggio 2016 in prima pagina del supplemento Domenica:

Ma perché difendi la periferia? Una domanda che mi fanno spesso, è successo anche qualche giorno fa alla Biennale di architettura di Venezia.